• Adobe Authorized Training Centre
  • Autodesk Authorised Training Centre
  • Pearson Vue Authorized Training Centre
// Pagina 1 di 1
07.09.2020 # 5562
Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Paolo Falasconi // 0 comments

Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Lo studio con sede a Los Angeles ha curato il progetto di immagine premium per il prodotto di punta di Califia

Interminabili giornate in smart working hanno avvicinato in questi ultimi mesi molti di noi al tipo nord-europeo e americano del bevitore di "qualunque-cosa-può-stare-in-una-tazza-gigante", specialmente caffè.

Escludo la patetica tazzina di espresso allungata con un bicchiere d´acqua per giustificare una tazza tanto grande da sembrare infinita, e parlo del caffè che di diritto merita di essere degustato in queste quantità. Il cold brew coffee.

Si tratta di un caffè il cui metodo di estrazione a freddo richiede tempi molto lunghi, ma vale davvero la pena provare perché la bevanda che ne deriva apre una nuova porta sul caffè che non immaginavamo esistesse. Per prepararlo occorre un Toddy, un infusore che si trova abbastanza agevolmente in vendita e che permette l´estrazione del caffè per percolazione (non per immersione!).

In america la popolarità del caffè cold brew continua a salire alle stelle e, come sempre accade lì, si fa presto a dimenticare la tecnica se c´è di mezzo un business: al diavolo la percolazione e le 9 ore di attesa e largo ai concentrati (!) decisamente più pratici e sempre disponibili.

In questo settore Califia Farms continua a guidare l´innovazione, offrendo prodotti di qualità a tutti gli amanti del caffè. Prima del lancio della loro nuova linea di concentrati Cold Brew premium, Califia ha già collaborato con l´agenzia Farm Design, con base in LA, per personalizzare e progettare le bottiglie di vetro scuro.



Amo il lavoro di questo studio perché unisce alla grande coerenza stilistica dei suoi lavori una cura per il dettaglio impressionante e soprattutto, una comprensione del brand così approfondita che permette loro di offrire soluzioni esattamente corrispondenti alle richieste dei brief.

Anche in questo progetto per Califia, Farm Design ha sviluppato l´etichetta del concentrato 2.5 che trasmette riccamente la storia dell´approvvigionamento attraverso illustrazioni realizzate a mano, abbellimenti intricati e accenti in lamina di rame. Le finiture finali della bottiglia di vetro includono un logo e parole chiave del marchio in rilievo insieme a un tappo in rame per completare il tutto. Un design evocativo che ben si sposa con il carattere esclusivo del prodotto senza ricorrere ad inutili modernismi che in questo caso avrebbero spinto l´immagine del prodotto nella direzione esattamente opposta a quella del suo posizionamento desiderato.



Approfondimenti:

09.06.2020 # 5536
Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Paolo Falasconi // 0 comments

Per il post lockdown tutti a lezione da Wade and Leta

Il duo americano ha inconsapevolmente anticipato con il proprio lavoro il bisogno di leggerezza ed energia nel mondo della creatività

Sono giorni che penso a cosa mi piacerebbe vedere emergere dal mondo del design dopo questa fase emotivamente impegnativa del lockdown.
Non è importante che abbia un significato specifico, o che vada in una qualche direzione, mi piacerebbe solo che contenesse una energia tale da riuscire a far scrollare fisicamente di dosso il peso di questi giorni bui.

Penso, in realtà, che ogni creatività prodotta da qui ai prossimi mesi dovrebbe porsi l´obiettivo di risultare oltre che efficace anche inattesa e violenta così tanto da creare uno shock capace di far dimenticare lo stato di depressione nel quale siamo tutti più o meno scivolati.


Prendo ad esempio il lavoro del duo artistico formato da Wade Jeffree e Leta Sobierajski, che vivono a Brooklyn, New York.

Il loro lavoro è conosciuto a livello internazionale per le numerose collaborazioni commerciali con marchi di rilievo. Come spesso accade, in quanto artisti le loro scelte creative nell´ambito dell´advertising si permeano del loro stile piegandosi a realtà estremamente differenti pur restando immediatamente riconoscibili.

 La loro prima mostra internazionale tenutasi a Tokyo a Gennaio dal titolo Music To Your Eyes ha portato il loro mondo decisamente ottimista, vibrante di colori esplosivi e estremamente divertente nello spazio della galleria di Calm and Punk.

Quello su cui Music To Your Eyes punta – e che mi ha colpito molto – è un concetto che Wade e Leta hanno usato per descrivere il loro lavoro, che può essere definito come musica visiva, simile nel concetto alla musica udibile, dove tutto ciò che guardiamo e con cui interagiamo ha il suo ritmo. Attraverso l´uso di molteplici mezzi che vanno dalla fotografia, i rilievi delle pareti, i gonfiabili e un´esperienza di realtà virtuale, incoraggiano i visitatori a entrare nel loro mondo di insaziabile ottimismo e colore esplosivo.





26.03.2020 # 5497
Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Paolo Falasconi // 0 comments

I film sul design di Gary Hustwit disponibili gratuitamente

Ogni martedì un nuovo film disponibile gratuitamente per tutta la settimana

Gary Hustwit è un regista e fotografo indipendente di New York. Nel 2007 ha fatto il suo debutto alla regia con Helvetica, il primo documentario al mondo su grafica e tipografia che ha avuto subito un enorme successo, specialmente tra gli addetti ai lavori per la cura con la quale è stato realizzato.

Il film ha segnato l´inizio di una trilogia di film di design, con Objectified, sul design industriale e del design del prodotto a seguito nel 2009, e Urbanized, sul design delle città, nel 2011. Gary è stato nominato una delle 100 persone più creative nel mondo degli affari da Fast Company. Il suo film più recente, Rams, sulla leggenda del design tedesco Dieter Rams con musica originale di Brian Eno, è stato rilasciato nell´autunno 2018.

Visione gratuita
Ebbene, in questo periodo di grande difficoltà determinato dalla pandemia da Covid-19, il regista ha deciso di mettere a disposizione del pubblico gratuitamente parte del suo lavoro.

Helvetica diamo per scontato che l´abbiano già visto un po´ tutti, mentre Objectified, presentato nel 2009, è interessante perché si vedono all’opera alcuni tra i più grandi designer tra i quali Jonathan Ive e il suo collega Marc Newson, ma anche Dieter Rams, i fratelli Bouroullec, Naoto Fukasawa (tra i suoi lavori più rappresentativi si possono citare il lettore CD Muji – parte della collezione permanente, MoMA New York – i telefoni cellulari “Infobar” e “neon” e il marchio di elettrodomestici ±0).

Come funziona
Ogni martedì, alla pagina di cui vi forniamo il link qui sotto, viene pubblicato un nuovo film. Al momento è disponibile proprio Objectified. Dunque cosa altro aggiungere, buona visione and stay strong.


VAI AL SITO

16.03.2020 # 5483
Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Paolo Falasconi // 0 comments

Apple non rinuncia alla WWDC 2020. Cambia format e diventa online

Il colosso di Cupertino corre ai ripari in una operazione che promette di salvaguardare gli equilibri economici

Sebbene in ritardo rispetto all´Italia, il resto del mondo comincia (purtroppo) a fare i conti con le conseguenze della pandemia da Covid19. I grandi colossi industriali e dell´informatica si adeguano ed Apple ha già annunciato che ospiterà la sua Conferenza mondiale per gli sviluppatori a giugno. Giunta alla sua trentunesima edizione, la WWDC 2020 assumerà un formato online completamente nuovo ricco di contenuti per consumatori, stampa e sviluppatori. L´evento online sarà un´opportunità per milioni di sviluppatori creativi e innovativi per ottenere un accesso anticipato al futuro di iOS, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS e interagire con gli ingegneri Apple mentre lavorano per costruire esperienze app che arricchiscono la vita dei clienti in tutto il mondo.

"Stiamo lavorando per offrire il WWDC 2020 questo giugno in modo innovativo a milioni di sviluppatori in tutto il mondo, riunendo l´intera comunità di sviluppatori in una nuova esperienza", ha affermato Phil Schiller, vicepresidente senior del marketing mondiale di Apple. "L´attuale situazione sanitaria ha richiesto la creazione di un nuovo format WWDC 2020 che fornisca un programma completo con un keynote online e sessioni, offrendo una grande esperienza di apprendimento per la nostra intera comunità di sviluppatori, in tutto il mondo. Condivideremo tutti i dettagli nelle prossime settimane.”

"Con tutti i nuovi prodotti e tecnologie su cui abbiamo lavorato, il WWDC 2020 sarà grande", ha affermato Craig Federighi, vicepresidente senior di ingegneria del software di Apple. "Non vedo l´ora che i nostri sviluppatori mettano le mani sul nuovo codice e interagiscano in modi completamente nuovi con gli ingegneri Apple che sviluppano le tecnologie e i framework che daranno forma al futuro su tutte le piattaforme Apple."


Il programma WWDC 2020 fornirà all´intera comunità di sviluppatori globale di Apple - che ora include oltre 23 milioni di sviluppatori registrati in oltre 155 paesi e regioni - e la prossima generazione di sviluppatori di app con gli approfondimenti e gli strumenti necessari per trasformare le loro idee in realtà. Ulteriori informazioni sul programma saranno condivise tra oggi e giugno via e-mail, nell´app Apple Developer e sul sito Web Apple Developer.
Apple ha anche annunciato che impegnerà 1 milione di dollari da destinare alle organizzazioni locali di San Jose (la cittadina dove si sarebbe tenuto il WWDC) per compensare la perdita di entrate associata a seguito del nuovo formato online del WWDC 2020.

La questione è ben più che complessa. L´App Store è il mercato delle app più in fermento del mondo, con oltre mezzo miliardo di persone che lo visitano ogni settimana. Resta il luogo più sicuro per gli utenti Apple di trovare software e offre agli sviluppatori di tutte le dimensioni l´accesso ai clienti in 155 paesi e regioni. Gli sviluppatori hanno guadagnato oltre 155 miliardi di dollari dal lancio dell´App Store nel 2008. Con una base installata attiva di oltre 1,5 miliardi di dispositivi Apple, WWDC 2020 consentirà agli sviluppatori di conoscere le nuove tecnologie e framework su cui si basano mentre creano nuove esperienze per le app tra cui realtà aumentata, apprendimento automatico, salute e fitness, automazione domestica e altro ancora.
Apple ha rivoluzionato la tecnologia personale con l´introduzione del Macintosh nel 1984. Oggi Apple è leader mondiale nell´innovazione con iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV. Le quattro piattaforme software di Apple - iOS, macOS, watchOS e tvOS - offrono esperienze fluide su tutti i dispositivi Apple e danno alle persone servizi rivoluzionari tra cui App Store, Apple Music, Apple Pay e iCloud. Gli oltre 100.000 dipendenti di Apple si impegnano a realizzare i migliori prodotti sulla terra e a lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato.

08.03.2020 # 5479
Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Paolo Falasconi // 0 comments

Quando il packaging design è Great Bonza!

Quando la creatività si esprime, prima ancora di aver messo la penna su un foglio, in un concept che prova a rompere gli schemi quasi sempre nasce qualcosa di buono

Le contaminazioni nel mondo della grafica e del design sono l’unica via per traghettarci fuori dai soliti clichè e dai manierismi che affollano pagine di riviste specializzate e sezioni intere di Pinterest e altri database.
Per questa ragione tra le pieghe di questo magazine troverà sempre un posto il tentativo di far dialogare mondi diversi che si incontrano per dare vita a incredibili soluzioni inedite.

Quando la creatività si esprime prima ancora che sulla penna in un concept che prova a rompere gli schemi quasi sempre nasce qualcosa di buono. Lasciamo la parola a quelli di United Power:

“Bonza è un’espressione australiana che descrive la sensazione che si diffonde attraverso il corpo prima di esclamare “evviva!”. Una cosa è Bonza se è superba e sorprendente, ma allo stesso tempo rilassata e distesa. Persone e luoghi possono essere Bonza. Questo vino in effetti lo è. Per questo è stato chiamato The Great Bonza. Il vino è prodotto in Australia dalla rinomata Quarisa Wines, ed è potente e ricco di sfumature, con sentori di ribes nero, amarena, liquirizia e caffè.
Per la progettazione dell’immagine il cliente voleva qualcosa di giocoso e colorato. Abbiamo preso come parole d’ordine: allegro e retrò. Quest’ultimo, proprio come il produttore John che ha un tocco retrò in questo nome. Il cliente ha voluto anche che fosse chiara l’origine australiana.
Così abbiamo pensato: poiché il vino è potente nel sapore, e il grande Bonza è un nome bizzarro per un vino – perché non utilizzare un circo australiano eccentrico? Il design è giocoso con un richiamo alla classica immagine del canguro boxe. Abbiamo scelto i colori allegri e vivaci che sono forse un po ‘inaspettati nel contesto. Abbiamo voluto che la scatola si distinguesse sullo scaffale, ma anche che aggiungesse atmosfera a tavola – un esterno colorato per un vino veramente colorato”.



United Power
Con sede in Svezia, United Power è un’agenzia di pubblicità, agenzia di branding, una web agency e un’agenzia con diversi consulenti che lavorano in progetti di comunicazione o di marketing per l’azienda.

21.02.2020 # 5466
Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Paolo Falasconi // 0 comments

Adobe. Tutte le novità della Suite Creative Cloud ad Adobe MAX

Gli annunci di innovazione di Creative Cloud includono la disponibilità di Photoshop su iPad, Fresco su Windows e Adobe Aero per Immersive Media, insieme alle anteprime di Adobe Illustrator su iPad e Photoshop Camera

Adobe MAX

Ad Adobe MAX, la più grande conferenza sulla creatività del mondo, Adobe ha annunciato la prossima generazione di Creative Cloud, un rilascio di prodotti più veloci e potenti su più superfici. La società ha lanciato ufficialmente Adobe Photoshop su iPad ed esteso Adobe Fresco a Microsoft Surface, presentando in anteprima anche l’attesissimo Adobe Illustrator su iPad e la nuovissima Photoshop Camera. Adobe continua a spingere i confini della creatività e dell’innovazione con l’introduzione di Adobe Aero, un nuovo strumento di creazione per la creazione in realtà aumentata.

 

Adobe ha anche rilasciato importanti aggiornamenti per Lightroom, Premiere Pro, After Effects, InDesign e Adobe XD. Con questa versione di Creative Cloud, sono state introdotte nuove funzionalità basate su Adobe Sensei in tutti i prodotti, tra cui Auto Reframe in Premiere Pro, Selezione degli oggetti in Photoshop, Tono automatico in Photoshop Camera e pennelli live in Fresco mentre l’azienda continua a consentire ai creativi di lavorare più velocemente e in modo più intelligente che mai.

 

“Siamo entusiasti di spingere le frontiere della creatività per rendere tutti più produttivi ed esprimere la loro visione creativa”, ha affermato Scott Belsky, Chief Product Officer e Executive Vice President, Creative Cloud, Adobe. “Gli annunci di oggi ridefiniscono l’esperienza creativa per tutti, non solo professionisti esperti, ma anche la prossima generazione di designer, fotografi, registi e illustratori”.

Adobe Photoshop


Adobe Photoshop su iPad

Inizialmente previsto per MAX 2018, Adobe Photoshop su iPad porta i flussi di lavoro di compositing e ritocco di base sul tablet. Presenta una completa interoperabilità con PSD, un’interfaccia utente basata su touch, l’accesso ai documenti cloud e il potere di lavorare su creazioni multistrato nel mondo reale. Sviluppato appositamente per i tablet, Photoshop su iPad è un punto di accesso intuitivo e più accessibile a Photoshop per i nuovi utenti, nonché un’ottima app di accompagnamento per i creatori professionisti.

Adobe Fresco


Adobe Fresco

Rilasciato per iPad all’inizio di questo autunno, Adobe Fresco è ora disponibile su Windows, a partire dai dispositivi Microsoft Surface Pro X e dall’hardware Wacom MobileStudio Pro. Fornisce un’esperienza di disegno e pittura naturale e versatile su tutti i dispositivi combinando raster, vettori e nuovi pennelli attivi. Alimentato da Adobe Sensei, i pennelli ad acquerello e ad olio si mescolano e interagiscono sullo schermo proprio come farebbero nella vita reale. Il prodotto consente inoltre agli artisti di sincronizzare i loro pennelli Photoshop preferiti per un flusso di lavoro di andata e ritorno regolare tra le app.

Adobe Illustrator


Adobe Illustrator su iPad

Per oltre 30 anni, Adobe Illustrator è stata l’app di illustrazione leader. Oggi, la società ha presentato in anteprima il futuro di Illustrator con un’app touch reinventata che porta la precisione e la versatilità dell’esperienza desktop sul tablet. Progettato con un’interfaccia più intuitiva, l’aggiornamento dell’iPad consentirà agli utenti di lavorare con gli stessi documenti su tutti i dispositivi e di accedere senza problemi ad Adobe Stock, Adobe Fonts e tutte le librerie Creative Cloud.

Adobe max


Alla scoperta di nuove frontiere

Poiché la realtà aumentata, il 3D e la voce sono adottati sia dai creativi che dai consumatori, Adobe sta costruendo strumenti intuitivi che consentono di creare facilmente per nuovi media. Oggi, la società ha rilasciato Adobe Aero, che consente agli utenti di creare facilmente contenuti coinvolgenti che sfocano la linea tra il mondo digitale e quello fisico. Aero aiuta gli utenti a creare esperienze di realtà aumentata sfruttando strumenti familiari come Photoshop e Dimension per produrre creazioni che si aprono in un ambiente tridimensionale coinvolgente. La società sta inoltre integrando attivamente la suite recentemente acquisita, lo standard per la progettazione di materiali e trame 3D, nella famiglia Adobe, con ulteriori dettagli in arrivo il prossimo anno.



falasconi@ilas.com

Il primo ricordo di un regalo di compleanno è la scatola di colori a tempera ricevuta da mia zia. Chiaramente destinato ad una carriera che contemplasse il disegno e la grafica, dopo gli studi artistici e una specializzazione in Art Direction e Grafica Pubblicitaria sono entrato in ILAS in cui ho ricoperto diversi incarichi fino a diventare Art Director Senior. Appassionato di arte, cucina, fotografia e curioso viaggiatore ho già visitato letteralmente mezzo mondo e, sull’altra metà, ho le idee piuttosto chiare sul programma.



Inside Ilas